I legionari romani nel fantasy

I legionari romani nel fantasy

22/09/2011 Libri 2

Ho letto di recente Le furie di Calderon di Jim Butcher, e mi sono cosi appassionata alla serie che ho dovuto a tutti i costi leggerne i seguiti, in inglese perchè purtroppo non sono ancora stati tradotti. Il mondo di Alera e la trama è decisamente scorrevole e affascinante, una delle migliori saghe fantasy che ho letto probabilmente. I personaggi son ben definiti, soprattutto Tavi il protagonista, con una grande forza d’animo e carisma derivante da quel che ha dovuto passare durante l’infanzia.

Le furie di Calderon

Le furie di Calderon

Quello però che mi ha più interessato e colpito è stata la trasposizione delle logiche e strategie delle antiche legioni romani durante gli scontri e battagli presenti nella serie. Solitamente quando nei libri si arriva alla parte in cui viene descritta la battaglia nei minimi particolari mi annoio, o comunque tendo a saltare le pagine sentendomi in colpa, in questo caso però non ho potuto far a meno di leggere tutto in modo quasi maniacale.

Le tattiche e le strategie, il modo di combattere in modo che ogni legionario sia un tutt’uno con la sua centuria, il modo in cui ognuno dipende dal compagno o per colpire o per fargli scudo è affascinante, soprattutto pensando che sono tecniche vere ed utilizzate in passato. Sicuramente lo trovo più intrigante rispetto ai singoli duelli che devono tutto alla bravura dei singoli, oppure alla cavalleria dove comunque anche se si pensa a del lavoro di squadra alla fine il tutto si riduce a singoli scontri individuali.

Non è la prima volta che i legionari mi fanno quest’effetto, anche tutto il ciclo della legione di Videssos di Harry Turtledove mi ha tenuto col fiato sospeso, soprattutto per il fatto di mescolare al normale fantasy molti elementi di verità, e la bellezza di seguire i ragionamenti che portano all’utilizzo di determinate tattiche. Apprezzo moltissimo entrambi gli autori che hanno dovuto come minimo studiare come combattevano gli antichi romani, e ci sono riusciti a quanto pare in modo magistrale, in quanto in tutti e due le serie di romanzi si ritrovano gli stessi stili di combattimento, la stessa disciplina e unità.

La legione di Videssos

La legione di Videssos

 

2 risposte

  1. Jack Barton ha detto:

    pardon il commento non inerente,sto cercando da anni di riprendere i contatti con una mia amica di vampiri live,usava sempre il nick Wren da shannara,non so se sei tu o meno,la mia email è quella,se sei tu batti un colpo,altrimenti mi spiace di aver disturbato,probabile che continui a seguire il tuo blog che cmq è fatto molto bene.

    -Jack Barton-Mefis-D.

  2. wren ha detto:

    nessun disturbo, anche se mi spiace doverti dare una delusione, per quanto mi piacciano i vampiri, il tuo nick e vampiri live non mi dicono nulla.
    grazie per il commento cmq ^^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll Up